Bulbi da mettere a dimora a marzo

Giardini meravigliosi con le bulbose

Al contrario di quanto si potrebbe immaginare, i bulbi sono piante che richiedono molto poco sforzo ed attenzione, regalando, comunque fioriture generose da gennaio (Bucaneve) fino al tardo autunno (Nerine).

La maggior parte di queste piante fiorisce senza richiedere troppe attenzioni ed in diversi tipi di terreno.

In ogni giardino, quindi, possiamo trovare posto per queste specie, che possono essere piantate secondo specifici schemi o liberamente. Per ottenere le migliori combinazioni di colori e successione di fioritura, è bene analizzare le varie epoche di fioritura e messa a dimora prima di acquistarle.

I vivaisti specializzati hanno creato delle specie particolarmente appariscenti incrociando varie tipologie di bulbi, ottenendo, quindi, degli ibridi degli ibridi che hanno colori e dimensioni dei fiori più ricercati.

Come le specie originali, anche gli ibridi possono essere riprodotti tramite la divisione dei bulbi laterali permettendoci di ottenere nuovi bulbi da piantare in altre zone del giardino i infoltire l’area che ci interessa.

Pronti per piantare? Ecco le specie la cui messa a dimora è consigliata in marzo:

Agapanthus: in marzo-aprile, piantare a 20 cm di profondità in un’aiuola mista in pieno sole, su terreno ben drenato. E’ adatto al clima mediterraneo. Fiorirà a luglio-settembre con fiori Blu, viola o bianchi. Si può moltiplicare attraverso la divisione dei ceppi in primavera. E’ una pianta semirustica da proteggere durante l’inverno con uno strati du foglie, oppure da estirpare e conservare in un luogo asciutto e riparato dal gelo.

Galtonia:  in marzo-aprile, piantare a 15-20 cm di profondità in luogo aperto al sole, su terreno ben drenato. Fiorirà a luglio-settembre con fiori bianchi picchiettati di verde. In settembre togliere i pochi bulbetti da terra e trapiantarli subito. E’ facile da coltivare: piantare a gruppi di 3-5 in aiuole di erbacee o di arbusti. Lasciare la pianta indisturbata e toglierla dal terreno e dividerla solo quando è molto ammassata.

Gladiolus: la maggior parte dei Gladioli vanno piantati da marzo ad aprile a 10-15 cm di profondità ogni 15 giorni, in luogo aperto e al sole, su terreno ben drenato. Fioriscono da luglio a settembre con fiori di tutti i colori, parecchi bicolore o con la gola del fiore marcata. In autunno separare i bulbetti, farli asciugare e ricoverarli per l’inverno; in aprile ripiantarli: fioriranno dopo 3 anni. Sono delicati, ma di facile coltura. Piantare a gruppi in bordi di erbacee o in filari, se per fiori da recidere. Possono rendersi necessari i sostegni per mantenerli eretti in fase di fioritura. In zone fredde, togliere da terra ogni anno ad ottobre le varierà più delicate.

Ranunculus: in marzo-aprile si possono piantare a 5 cm di profondità, al sole, su terreno ben drenato ed arricchito da terriccio o torba. Fioriscono in giugno-luglio con varie tonalità di cremisi, rosa, arancio, oro e bianco. Per riprodurli sarà sufficiente dividere le radici tuberose prima del gelo, collocarle al riparo e piantarle all’esterno nella primavera seguente.

Buon lavoro!