Irrigazione automatica Fai-Da-Te

 

irrigazione automatica fai da te

Curare le piante durante le vacanze

Ormai è quasi tempo di vacanza e come ogni anno dovrete chiedere al vostro vicino o migliore amico di passare ogni tanto a casa per annaffiarvi le piante.

Supponiamo per qualche istante che quest’anno decidano anche loro di andare in vacanza, come potete annaffiare le piante mentre siete al mare o montagna a godervi l’estate?

Lasciate stare i vostri vicini e ingegnatevi con questi metodi di “irrigazione automatica” fai da te.

Il metodo della Bottiglia

Metodi di irrigazioni adatti per 2 o 3 settimane di vacanza

Avete già sentito parlare di questo metodo? Forse è il più efficace che possiamo consigliarvi.

Avete bisogno di:

  • una bottiglia di plastica da 1l
  • acqua
  • uno spillo

Prendete una bottiglia e riempitela d’acqua, sul tappo utilizzate uno spillo rovente per fare dei piccoli buchi.

Inserite la bottiglia capovolta nel terriccio e incidete un ulteriore buco (un po’ più grande di uno spillo) sul retro.

Et voilà, il vostro irrigatore è stato creato.

Come funziona la bottiglia in un vaso?

I buchi fatti sul tappo permettono all’acqua di scendere gradualmente e di bagnare il terriccio ogni volta.

Il buco sul retro della bottiglia serve per far passare aria e quindi agevolare la discesa dell’acqua.

Ricordate di far entrare un po’ di luce nella stanza in cui decidete di mettere le piante e lasciate una bacinella d’acqua in modo che continui a mantenere un’aria umida.

Questo metodo serve per evitare che il terriccio si secchi troppo velocemente e quindi abbia bisogno di più acqua.

Per fare un terriccio perfetto per le vostre piante, abbiamo preparato un articolo su come fare il terriccio

Il metodo del Filo di Lana

La lana non è utile solo per lavorare ai ferri, potete utilizzarla per fare un ingegnoso sistema di irrigazione automatica fai da te quando sarete in vacanza, ecco di cosa avete bisogno:

  • bacinella d’acqua
  • acqua
  • gomitolo di lana

Prendete una bacinella e riempitela d’acqua, la grandezza della bacinella varia a seconda dei vasi da irrigare.

Mettete la bacinella al centro, in modo da essere lontana dai vasi in egual misura; ora tagliate dei pezzetti di lana lunghi dal terriccio, e quindi dal vaso, alla bacinella.

Immergete un’estremità all’interno della bacinella e l’altra nel terriccio della pianta.

Come funziona il metodo del filo di lana?

Tramite l’assorbimento e il processo di capillarità, il filo di lana porterà acqua alla vostra pianta e continuerà a tenere bagnato il terriccio

Ricordate di far entrare un po’ di luce nella stanza in cui decidete di mettere le piante e di lasciare una bacinella d’acqua in modo che la stanza risulti umida al punto giusto.

Metodi Per il giardino

Sostanzialmente potreste provare ad utilizzare i metodi sopra elencati, ad esempio la bottiglia rovesciata. Sconsigliamo invece l’utilizzo del filo di lana, in quanto l’acqua contenuta sulla bacinella potrebbe evaporare troppo velocemente lasciando le vostre piante a secco.

Se il vostro giardino è  troppo grande per riempirlo di bottiglie, non vi resta che optare per un impianto di irrigazione automatico di qualità 

Conclusione

Con questi consigli speriamo di essere riusciti a farvi godere le vacanze senza pensieri.

Buon lavoro!