Seminare il prato: quando e come

come fare il terriccio
Per un giardino sempre verde
Vi siete mai chiesti come seminare il prato ed avere così un giardino verde?
Siete stanchi di vedere l’erba del vicino sempre più verde?

Forse non sapete che il segreto per avere un prato invidiabile è proprio rifare la semina periodicamente.

Qual è il periodo migliore per seminare il prato?

Al contrario di quello che si può pensare, il periodo migliore per seminare il prato è fine estate o inizio autunno e quindi nei mesi di Settembre e Ottobre. Questi mesi sono ideali poiché il terreno esce da un periodo di forte stress portato dal forte calore e dai raggi dannosi del sole.

Come capire se il terreno è adatto alla crescita dell’erba

Per capire se il vostro terreno sia adatto alla crescita dell’erba è sufficiente fare un test del PH, questo perché, la maggior parte delle varietà d’erba, cresce tra i 5,5 e i 7 punti di PH.

Per fare questo test dovete prelevare un campione dell’area di futura semina del prato e recarvi ad un laboratorio di analisi per valutare se il vostro terreno è idoneo o meno alla crescita del verde.

Scegliere il tipo di erba più adatto

Ci sono vari tipi di erba per il prato ed ognuno si propaga e cresce in modo diverso.

Tutto dipende dalla tipologia di terreno che avete e da quello che volete.

Tipologie di prato

Festuca Rubra: il manto erboso sarà uniforme e molto compatto e formerà dei ciuffi molto fini. Si adatta a tutti i tipi di terreno anche a quelli più aridi.

Festuca Elatior: il manto erboso presenta una tessitura più grossa e si propagherà in modo uniforme e compatto. Si adatta a tutti i tipi di terreno anche a quelli più aridi.

Loietto inglese: questo tipo di erba cresce velocemente ma necessita di un po’ di manutenzione in più e tagli più frequenti. Si adatta a tutti i tipi di terreno.

Poa e Lolium: questo tipo di erba è la scelta giusta se il tuo prato è continuamente calpestato.

Cydon: o gramigna, ha una tessitura fina e si propaga facilmente. Si adatta molto bene a tutti i tipi di terreno anche a quelli più aridi.

Paspalum: ha una copertura molto fitta, dalla tessitura più grossa. Resiste molto bene alle temperature sia calde che fredde. Questa tipologia di erba è utilizzata comunemente per rivestire i campi da golf.

Queste sono alcune tipologie di prato adatte per seminare il prato, in questo caso sta a voi scegliere la tipologia più adatta alle vostre esigenze.

Come si prepara il terreno per la semina del prato

Prima cosa da fare: Estirpare le erbacce e Appiattire il terreno

Prima di seminare il prato è necessario estirpare tutte le erbacce per poi procedere alla livellazione del terreno (dove necessario).

Inizia ad appiattire il terreno camminandoci sopra 2 o 3 volte alla settimana: facendo così l’appiattimento del terreno non sarà troppo aggressivo.

Seconda cosa da fare: Far riposare il terreno

Una volta appiattite tutte le eventuali zolle e dopo aver “passeggiato” sul tuo giardino, il terreno ha bisogno di riposare e di rimanere incolto per alcune settimane.

Se nel frattempo dovesse crescere qualche erbaccia si procederà esportandola.

Utilizzare un fertilizzate ricco di fosforo (preferibilmente granulare)

Come si semina l’erba di un prato

Innanzitutto assicurati di essere nel periodo dell’anno favorevole (settembre, inizio ottobre).

Per seminare l’erba procurati circa 50g/mq di semi e spargili in modo uniforme seguendo, per la prima volta una direzione mentre per la seconda fai un angolo retto dalla prima.
Aiutati poi con un rastrello a spargere uniformemente i semi.

Attenzione! Non calpestate il prato per almeno due mesi.

Conclusione

Presta molta attenzione alla stagione e al periodo dell’anno in cui decidi di seminare il prato.

Vedrai che finalmente sarai tu il vicino con l’erba più verde!

Se hai già un bel prato, leggi quando fare il prossimo taglio del prato